Cappuccetto Rosso versione Halloween… postumi da lupo cattivo

Daniele Tedeschi Phototgraphy Cappuccetto rosso Leg Avenue

Cappuccetto Rosso la sera di Halloween come se la passa? Non bene nel mio caso. Questo Halloween vi propongo una variante di Cappuccetto Rosso, a testimonianza del fatto che i costumi Leg Avenue sono più versatili che mai! Pertanto, se cambiate makeup potete trasformare anche un personaggio idilliaco come Cappuccetto Rosso immaginando i postumi di un incontro troppo ravvicinato con il lupo cattivo.

Ecco gli elementi necessari:

85541_leg_avenue_affascinante_cappuccetto_rosso_captivating_miss_red

Il costume da Cappuccetto Rosso: io ne ho scelto uno un pò gotico con un mantello lunghissimo color bordeaux. Il vestito è davvero bellissimo, la foto del prodotto Leg Avenue non rende l’idea di quanti dettagli abbia. Non ho usato la sottogonna perchè non volevo l’effetto “gonna a palloncino”. Sinceramente pensavo un pochino meglio la fattura del mantello, è molto bello nel complesso e lunghissimo ma un pò sottile a mio parere, anche se col senno di poi dovendolo tenere appeso sulle spalle forse se fosse stato più spesso sarebbe risultato pesante. Ha gli occhielli agli angoli inferiori, potete quindi tenerlo più su infilandoli al dito medio delle mani. a1955_leg_avenue_-_guanti_neri_pizzo_con_polsino_svasato

I guanti in pizzo: quelli che ho scelto per la mia Cappuccetto Rosso non sono quelli che erano utilizzati nella foto del prodotto perchè mi davano troppo l’idea dei guantini sportivi per guidare. Ho preferito invece utilizzare questi scaldabraccia di Leg Avenue con il polsino svasato in pizzo, a mio parere più eleganti e in stile con il vestito.

 

calzino_in_pizzo_bianco_con_balza_leg_avenue

 

 

Le calze in pizzo: niente autoreggenti o similari, la scarpa che avevo scelto era una edizione limitata di Leg Avenue, una decolletè con tacco e punta arrotondata che aveva un’aria simile alle scarpette di vernice stile baby. Pertanto ho utilizzato i calzini corti in pizzo di Leg Avenue.   Li consiglio, morbidissimi e comodi, io li ho scelti bianchi.

Fatto l’assortimento di costume e accessori, non essendo pratica di trucco ho contattato il makeup artist Thomas Claudi che ha realizzato il trucco che avevo richiesto egregiamente, graffi di lupo su metà del viso sanguinolenti e piuttosto grandi, l’ho tenuto sul viso per tutto il giorno (perchè non l’ho detto ma dovevo arrivare in un bosco per la foto quindi avevo qualche oretta di macchina) e non mi ha mai dato fastidio nè pizzicato. Ottimi prodotti, ottimo makeup, ottimo makeup artist.

 

Dulcis in fundo, ho scelto una lente bianca completamente opaca che quindi non ha il foro centrale per la pupilla, tuttavia in quel punto è meno spessa quindi si vedono leggermente le sagome e poco più. Non consiglierei di indossarle entrambe perchè a meno che qualcuno non vi faccia da guida la visibilità non è sufficente a potersi muovere. Io le ho prese su Amazon a questo link:

Piccola nota personale: Non avevo mai messo lenti a contatto, quindi era il mio primo tentativo, devo dire che è stato un pò difficile perchè non ho uno specchio di quelli da tavolo e stando in piedi è più complicato di quanto (forse) potrebbe essere da seduti. Sono lenti piuttosto spesse, complice il fatto che sono opache. Occhi piccoli e ciglia lunghe non hanno aiutato, se avete degli occhioni da cerbiatto belli grandi sarà di certo più semplice.Ho guardato su youtube un pò di tutorial e ho trovato di aiuto quelli che mostravano l’inserimento delle Black Sclera, la consistenza è la stessa. Consiglio di metterle PRIMA del Makeup quando il viso è ancora pulito. Comunque, ce l’ho fatta! L’ho portata dalle 10 del mattino a sera e non mi hanno dato fastidio, ho irritato un pochino l’occhio per metterla non essendo pratica ma dopo 10 minuti era tutto a posto e per tutto il giorno non l’ho sentita.

Fotografie del fotografo Daniele Tedeschi 

Daniele Tedeschi Phototgraphy Cappuccetto rosso Leg Avenue

More from Rosso Ciliegia Shop

Pagine Viziose 015 – Jeanette Winterson –

“Pur di assaporarti mangerei fino a sprofondare nella dannazione” Citazione di Jeanette...
Read More